Telefono Ubuntu

Il primo telefono Ubuntu sta realmente arrivando

E ‘stato promesso da anni, ma sembra che il primo telefono Ubuntu sta realmente arrivando. L’Aquaris E4.5 Ubuntu Edition è previsto nei prossimi giorni.

Canonical, l’azienda che guida lo sviluppo della open-source Ubuntu OS, venderà il telefono Acquaris su BQ.com per soli  169,90 €, mettendolo in diretta competizione con gli attuali telefoni Low-cost. Le sue specifiche non sono male per quella fascia: il telefono racchiude un processore 1.3GHz quad-core MediaTek, 1GB di RAM, 8GB di memoria, una fotocamera posteriore da 8 megapixel e un display full HD (1080p) .

Canonical spera che il telefono si distinguerà attraverso la mobile experience di Ubuntu.

L’interfaccia ha un certo numero di swipe-from-the-edge gestures (gesti che partono dalla cornice del display): strisciando verso sinistra, per esempio, si potrà richiamare in un solo colpo tutte le app allineate in uno scorrimento verticale. Facendo scorrere all’alto si accederà alle impostazioni veloci e le chiamate recenti. Facendo scorrere dal lato destro si potrà visualizzare tutte le applicazioni aperte sotto forma di piccole finestre a cascata.

È inoltre possibile passare da un’applicazione all’altra scorrendo sia a destra che a sinistra partendo dalla metà dello schermo. Canonical chiama questo tipo navigazione  di Scopes di navigazione card-based (basata su schede), affermando, inoltre, che sarà facile adattare una web app a questo sistema.

Con Ubuntu Phone OS, i singoli elementi diventano gesti. Ad esempio, è possibile scorrere o chiudere un contatto a secondo del modo in cui si striscia sullo schermo – simile alle notifiche di iOS.

La promessa di Ubuntu su cellulare potrebbe portare gli utenti che trasportano potenza di calcolo a livello desktop, in giro e su un dispositivo telefonico, il punto di riferimento per questi primi prodotti è chiaramente l’esperienza mobile. Il telefono è dotato di doppio slot per schede SIM, che, insieme al prezzo ridotto, lo rende attraente ai clienti attenti al budget.

Anche se sarà possibile adattare le applicazioni di Ubuntu sul telefono, come afferma Canonical, non sarà di certo facile competere con i telefoni Android a basso costo, con accesso a centinaia di migliaia di applicazioni. Anche se, nei livelli dei dispositivi di fascia più bassa, Android soffre di prestazioni inconsistenti e problemi di sicurezza – questioni che preoccupano molto meno piattaforme nascenti come Ubuntu e Firefox OS . Per i clienti più esigenti, che non hanno bisogno di eseguire molte applicazioni, questi curiosi nuovi dispositivi possono effettivamente avere un senso.

Hanno qualcosa da aggiungere all’ articolo “Il primo telefono Ubuntu sta realmente arrivando” Condividilo nei commenti.